All Star, tra storia miti e musica

Conosciute da tutti come “All Star”, in America sono invece famose con il nome di “Chucks” o “Cons”. In verità, anche se pochi lo sanno, la dicitura esatta e completa è “Chuck Taylor All Stars”.

La storia delle All Star inizia negli anni ‘20, quando l’azienda Converse Rubber Co. e Chuck Taylor si incontrano.

L’azienda Converse Rubber Co. apre nel 1908, e inizialmente si concentra nella produzione di galosce e di scarpe in gomma. Dopo alcuni anni la ditta americana si rende conto che il giro d’affari va ampliato, e decide di farlo allargando la produzione alle scarpe da ginnastica. In quegli anni il basket aveva iniziato a guadagnare popolarità, così la Converse decide di puntare sulla realizzazione di scarpe adatte a questo sport. L’azienda crea nel 1927 la prima versione della scarpa sportiva per giocatori di basket professionisti.

Nonostante gli sforzi, le vendite procedono a rilento, ma grazie a Chuck Taylor le cose iniziano a prendere una piega ben diversa. Charles “Chuck” Hollis Taylor, nato nel 1901, è un amante del basket sin da bambino, e poco più che ventenne inizia a giocare come professionista in alcune squadre.

chuck-taylor-all-star-converse Chuck Taylor durante una partita di basket indossa Converse All Star

Chuck Taylor usava abitualmente le scarpe da basket All Star Converse e le amava incondizionatamente, così quando nel 1921 si mette a cercare lavoro, va immediatamente negli uffici vendita della Converse di Chicago dove ottiene subito il posto. Chuck Taylor è molto più che un semplice addetto alle vendite: è in gran parte suo il merito di aver fatto conoscere le “All Star” della Converse agli americani. Taylor, inoltre, è stato sia giocatore sia allenatore per la Converse, nel campionato di basket organizzato della società. Nel corso della sua carriera con Converse la sua attività è stata davvero preziosa: è merito suo l’idea di creare nel 1922 un annuario - il “Converse Basketball Yearbook”- pubblicato fino al 1983, che ha permesso all’azienda americana di farsi pubblicità grazie alle numerose fotografie di giocatori di basket che indossano All Star.

converse-basket-YearBook Converse Basketball Yearbook pubblicato fino agli anni 80

Ma è solo durante gli anni Cinquanta che i ragazzi iniziano ad indossare le Converse All Star come una divisa di ribellione: il merito è, tra i tanti, una foto di James Dean, emblema per eccellenza dell’idea di cambiamento che si iniziava ad avvertire negli Stati Uniti. In questa foto James Dean indossa dei jeans, una maglietta e un paio di Converse bianche.

james-dean-indossa-allstar-converse James Dean indossa negli anni '50 Converse All Star, consacrandole un mito per le giovani generazioni

Da lì a poco, le Converse All Star sono diventate compagne inseparabili di molti musicisti: Angus Young degli Ac-Dc, i fratelli Ramones, tantissimi gruppi punk-rock, e non da ultimo Kurt Cobain.

Kurt-Cobain-indossa-AllStar Il simbolo di un'intera generazioe, Kurt Cobain, con addosso un paio di All Star

Negli anni Settanta, i fratelli Ramones diventano gli ambasciatori ufficiosi delle All Star perchè il loro look era imitatissimo: caschetto nero, chiodo, jeans strappati e le immancabili Converse nere ai piedi.

Ramones-con-ai piedi-AllStar I Ramones diventano, senza volerlo, tra i maggiori testimonial delle Converse All Star

Dagli anni Novanta ad oggi sono ormai tantissimi i gruppi che hanno indossato e indossano le Converse, che hanno cambiato lo stile e il gusto degli amanti delle sneaker in tutto il mondo.

Nel 2003 l’azienda Converse è stata acquistata per 300 milioni di dollari dal gruppo Nike, che ha deciso di aggiornare il design delle All Star Chuck Taylor.

I nuovi modelli sono molto simili a quelli che tutti conosciamo, ma si differenziano per dei piccoli dettagli, quasi impercettibili per il consumatore. Dopo 98 anni Converse ha quindi aggiornato la sua iconica Chuck Taylor All Stars: se all'esterno è identica, il suo interno è stato reso molto più comodo grazie alle nuove tecnologie usate da Nike.

all-star-chuck-taylor-nike La rivisitazione delle All Star Chuck Taylor a seguito dell'acquisizione di NIke

A suggellare il connubio tra il brand e la musica è nato Converse Rubber Tracks, un network globale composto da studi di registrazione professionali, che dà la possibilità ad artisti emergenti di utilizzare gli studi in maniera del tutto gratuita.

converse-rubber-tracks Converse Rubber Tracks, un network globale che permette ad artisti emergenti di utilizzare gli studi gratuitamente.

Grazie a questo progetto, gli artisti possono registrare le loro produzioni a costo zero, mantenendo i diritti sulla loro musica. Il Converse Rubber Tracks è arrivato anche in Italia presso le Officine Meccaniche di Milano e il 26 novembre si terrà il party di chiusura del progetto, con una guest star internazionale che sceglierà i suoi supporter tra i partecipanti al Converse Rubber Tracks di Milano.

Officine-Meccaniche Milano il Converse Rubber Tracks è arrivato anche in Italia presso le Officine Meccaniche di Milano

 

Sono passati decenni, sono cambiati i modelli di riferimento e i trend nella musica e nella moda, ma le Converse All Star sono ancora lì, ai piedi di tutti noi e dei nostri miti.

© 2000-2013 Collini Atomi di Scarpa S.r.l. P.IVA e CF 00167920289
Capitale Sociale € 51.480 i.v., R.E.A. n.117648 del Registro delle Imprese di Padova